Amici del Museo

Museo svolge un’opera essenziale per comunicare e diffondere la memoria della storia e dei valori della Resistenza e della Deportazione, collegandola e mantenendola viva in raccordo con la perenne vicenda dei Diritti e delle Libertà fondamentali della persona.

Mette a disposizione della cittadinanza e particolarmente degli studenti delle scuole un allestimento permanente, ha organizzato trentacinque mostre temporanee, attività educative, rassegne cinematografiche, convegni, seminari, spettacoli. La collaborazione con le scuole è stata di particolare importanza e il Museo intende sviluppare e incrementare le sue iniziative di natura educativa.

Fedele alla sua missione e alla sua ragion d’essere, il Museo ha sempre agito tenendo strettamente legati la memoria e la documentazione di un passato tragico e glorioso e l’attenzione agli sviluppi problematici attuali dei diritti e delle libertà, in Italia, in Europa, nel Mondo.

Il Museo vive del contributo in servizi assicurato dal Comune di Torino, nonché delle quote annuali erogate in qualità di Soci fondatori dallo stesso Comune, dalla Provincia di Torino e dalla Regione Piemonte; ha potuto inoltre avvalersi del generoso sostegno delle Fondazioni di origine bancaria, in particolare della Compagnia di San Paolo.

Nell’attuale periodo di grave crisi, anche il Museo, come molte altre isitituzioni culturali, deve misurarsi con una diminuzione delle risorse e con la necessità di contenere al massimo le spese, anche a prezzo di una riduzione delle proprie attività.

Per questo chiediamo a tutti un contributo economico: un gesto che non sarebbe di sola generosità per una istituzione importante, ma anche di presa di posizione culturale.

I contributi possono essere inviati con bonifico bancario intestato a
Associazione Museo dei Diritti e della Libertà – Banca Prossima – IBAN IT80 Q033 5901 6001 0000 0019 375, con causale “Sostegno al Museo Diffuso”.

Grazie a tutti coloro che vorranno sostenerci.

Visitatori:
Hit Counter provided by stethoscope reviews